Sicurezza

MAGGIORE PROTEZIONE CIBERNETICA PER LE IMPRESE ITALIANE

Analisi

Sono sempre maggiori le minacce al sistema Paese nella sua dimensione economico-finanziaria, innescate in primo luogo dai processi di globalizzazione e di evoluzione tecnologica, soprattutto nel campo delle comunicazioni, e da un sistema internazionale multipolare, nel quale gli alleati sono nel contempo concorrenti in un’aspra competizione che si combatte nell’arena dell’economia, dagli assetti societari e bancari al mondo dell’impresa.

I rischi legati ad attacchi e aggressioni di tipo cibernetico, a prescindere dalla natura dell’attaccante (attori statali, gruppi terroristici, componenti della criminalità organizzata, hacker e insider) interessano sia target pubblici sia industrie strategiche e piccole e medie imprese, anche a causa di un livello non sempre adeguato dei presidi di sicurezza informatica.

È necessaria una politica pubblica volta ad aumentare il livello di sicurezza cibernetica delle imprese italiane, anche attraverso il partenariato pubblico-privato e il coinvolgimento delle agenzie di intelligence.

Azioni

XVII Legislatura

- Presentazione del Disegno di legge Camera n. 4660: "Agevolazioni in favore delle start-up nel settore delle sicurezza cibernetica"

UN MIGLIORE UTILIZZO DEL GOLDEN POWER

 

Analisi

Il golden power è volto a difendere il nostro Paese da possibili acquisizioni predatorie da parte di gruppi societari stranieri. Ciò riguarda non solo le telecomunicazioni, ma tutti i settori ad alta intensità tecnologica. Essi includono (come da decreto legge 148 del 2017) le infrastrutture per immagazzinamento e gestione dei dati, infrastrutture finanziarie, tecnologie critiche come l’intelligenza artificiale, la robotica, i semiconduttori, la tecnologia spaziale o nucleare, e anche l’accesso a informazioni sensibili o capacità di controllo delle stesse.

È fondamentale, per tutti questi settori, estendere il criterio da considerare per l’esercizio dei poteri speciali, dall’interesse nazionale al pericolo per la sicurezza e l’ordine pubblico, con particolare riferimento all’eventuale natura esterna all’Unione europea dei soggetti che investono in tali settori.

Azioni

In corso di definizione

© 2020 by Fondazione Cultura Democratica

  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • Instagram Icona sociale