Mobilità

RIDURRE TRAFFICO E INQUINAMENTO NEI CENTRI ABITATI

Analisi

Nel 2018 gli italiani in media, a causa del traffico, hanno trascorso in strada il 24% in più del tempo necessario (fonte: TomTom). Nel nostro Paese, ogni anno, vengono trascorse in coda da ogni cittadino minimo 37 ore (fonte: Commissione europea). Nella capitale, che è la città più assediata dagli automobilisti d’Italia, per percorrere una qualsiasi distanza bisognerà considerare il 39% di tempo extra in media. Non è molto diversa la situazione a Palermo, dove si rimane fermi nel traffico il 35% del tempo in più del dovuto o a Messina (32%), Genova (31%), Napoli e Milano (30%). 

Nel 2019, inoltre, sono stati 26 i centri urbani fuorilegge sia per polveri sottili (PM10) sia per l’ozono (O3). Prima città è Torino con 147 giornate fuorilegge (86 per il PM10 e 61 per l’ozono), seguita da Lodi e Pavia. Dal 2010 al 2019, il 28% delle città monitorate da Legambiente ha superato ogni anno i limiti giornalieri di PM10. 

È necessario ridurre il traffico nei centri abitati per migliorare la qualità della vita delle persone, donando più tempo per la produttività e/o la vita privata, tutelando la salute e riducendo l'impatto ambientale. In primis, migliorando l'efficienza del trasporto di linea pubblico e privato e incentivando la mobilità eco-sostenibile.

Azioni

XVII Legislatura

- Pubblicazione del dossier "Sharing economy e Trasporti" contenente proposte di innovazione legislativa nel settore del car sharing e del car pooling.

XVIII Legislatura

- Presentazione di un emendamento alla Legge di Bilancio 2020 concernente: "Equiparazione del monopattino elettrico al velocipede ai sensi del Codice della Strada" [Approvato: Legge 27 dicembre 2019, n. 160 - Art. 1, comma 75]

© 2020 by Fondazione Cultura Democratica

  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • Instagram Icona sociale